“C’era una volta”

AUTOPRODUZIONE Voce: Sara Milazzo Chitarre e cori: Massimo Parducci Batterie, tastiere e basso: Luca Bresciani Arrangiamenti: Massimo Parducci e Luca Bresciani .

Aderente ai temi dell’album, il video di “C’era una volta” è stato girato dentro l’area dell’ex Ceramica Vaccari sita nel comune di Santo Stefano Magra (SP), luogo dal suggestivo interesse storico e sociale, in cui tutt’oggi si respira una nostalgica atmosfera del lavoro di un tempo passato. Risalente alla fine del’800 sino agli anni ’60, “La Vaccari” è stata un riferimento Europeo nel settore della produzione delle ceramiche industriali. Fucina dell’arte futurista , al suo apice vi lavorarono 1.500 maestranze provenienti da tutta la Val di Magra e dalla Lunigiana. Attraverso la narrazione musicale, con questo video intendiamo criticare le deformazioni di una struttura socio/economica nichilista, sostenendo concetti di etica umanistica e ambientali con una nota di speranza.“…Rinascerà, la primavera non si può fermare”. *Testo:* C’era una volta un vecchio mare, in cui lasciarsi dondolare. Poi l’han voluto maltrattare, ora è inquinato da morire. C’era una volta il temporale, io mi godevo il suo rumore. Ora c’è spesso un’esplosione, una bomba d’acqua e di veleno. E ora non c’è più, quel fiore che, sapeva sempre profumare. E non c’è più, quel ghiaccio la, si è sciolta tutta la sua verità. … C’era una volta un’orso in mare, nuotava senza destinazione. Quado passò di li una nave, l’orso decise di annegare. C’era una volta quel signore, che predicava belle cose. Né è nato invece un mondo di male, che è ancora in mano a quel signore. Ma io non ci sto e non ci gioco più, dentro al castello dell’orrore. Ma io non ci sto e non ci gioco più, dentro al castello dell’orrore. … C’era una volta ed oggi è uguale, un mondo in poter cantare. C’era una volta ed oggi ed oggi è uguale, un sogno in cui voler sognare. Eri andata via, ma sei già qua, speranza che l’inganno voleva far morire. Un bambino che è senza età, rinascerà la

Riprese e video editing: Fabrizio Parducci Riprese aeree: Fabrizio Pacini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.